Twitter Facebook YouTube Issuu Newsletter


Missione

 

La Biblioteca contribuisce alla missione educativa dell’Istituzione a cui appartiene, ed è pertanto specializzata nei settori disciplinari per i quali l’Università offre formazione e sui quali svolge attività di ricerca e di studio

 

Ancora oggi, proseguendo la sua tradizione centenaria ripetutamente ribadita dai Sommi Pontefici, la Gregoriana è al servizio delle Chiese di ogni parte del mondo e si mantiene fedele all’intuizione provvidenziale di sant’Ignazio di Loyola, che la concepì da sempre come “Universitas omnium Nationum”.

Dopo oltre quattro secoli dalla fondazione del Collegio Romano, restano immutati, seppure al passo con i tempi, gli scopi di un sistema educativo frutto di una lunga esperienza e tradizione, caratterizzato da un’alta qualità accademica, orizzonti universali, legame con il mondo moderno, con al suo centro la crescita spirituale, l’eccellenza negli studi e la formazione integrale della persona. La Biblioteca si dedica, dunque, alla promozione e alla realizzazione di ogni attività finalizzata a facilitare l’accessibilità al sapere. 

 

La missione della Pontificia Università Gregoriana è espressa nel Titolo Secondo degli Statuta generalia Pontificiae Universitatis Gregorianae, approvati dalla Congregazione per l’educazione cattolica il 17 gennaio 2008:

 

 

Fine della Pontificia Università Gregoriana

 

ART. 8 – Fine proprio

§ 1. L’Università Gregoriana, fedele sia al mandato della Sede Apostolica, che alle proprie tradizioni secolari e ai principi stessi della Compagnia di Gesù riguardo l’apostolato intellettuale, intende servire la Chiesa Universale tramite un’opera di formazione intellettuale di coloro che in futuro, secondo la propria vocazione e la propria missione, saranno chiamati ad annunciare il Vangelo con la parola e la vita, assumendo incarichi a servizio della Chiesa come anche della società.

§ 2. Tutte le iniziative e le attività dell’Università Gregoriana intendono promuovere i valori indicati dalla Chiesa alla luce della rivelazione, della fede e della comprensione più profonda del patrimonio della sapienza cristiana. Tali valori sono:

  1. la dignità della persona umana e del creato;
  2. la dimensione sociale della fede, fonte di carità, pace, verità e giustizia;
  3. il dialogo con il mondo della cultura e della scienza;
  4. l’ecumenismo e il dialogo con le altre religioni.

 

ART. 10 – Interdisciplinarietà

Affinché ci sia una sempre più accurata ricerca in ogni area disciplinare e una risposta sempre più efficace alle nuove sfide e ai nuovi stimoli della cultura moderna, è necessario favorire l’interdisciplinarietà e le relazioni tra i docenti e gli studiosi di altre discipline, non solo all’interno dell’Università Gregoriana, ma di ogni altra Università.

 

ART. 11 – Formazione intellettuale

§ 1. Secondo la propria tradizione, l’Università Gregoriana, nell’esercizio della propria opera di formazione intellettuale, è fedele ai principi della pedagogia ignaziana, che mira alla formazione integrale della persona libera e responsabile. Per questo motivo privilegia lo studio sistematico della materia, l’assimilazione della dottrina piuttosto che la molteplicità delle conoscenze, la relazione personale tra docenti e studenti e la mutua connessione tra esperienza e conoscenza.

§ 2. Nella consapevolezza che “la divisione tra fede e cultura è un ostacolo non lieve all’evangelizzazione”, l’Università Gregoriana ha cura che gli studenti, nel corso degli studi, acquisiscano una sintesi armonica tra fede, ragione e cultura.

§ 3. I rapidi cambiamenti culturali e tecnologici, il progresso delle scienze e delle discipline sacre e i nuovi documenti emanati dal Magistero, esigono che gli studenti siano consapevoli della necessità di una formazione continua e permanente. L’Università Gregoriana offre loro gli strumenti adatti a perseguire questo fine.

[…]

 

ART. 78 – Biblioteca

§ 1. Il Patrimonio librario dell’Università deve essere conservato con la massima cura e deve essere costantemente arricchito secondo le esigenze accademiche, in modo tale che la Biblioteca sia sempre fornita di libri, periodici e degli odierni mezzi informatici, che offrano i sussidi necessari tanto all’insegnamento, quanto all’apprendimento e alla ricerca.