TwitterFacebookYouTubeIssuuNewsletter
Per consultare l’account TwitterPer consultare il profilo Facebook

Indice dei contenuti

 

Rivista Archivum Historiae Pontificiae

«Ad historiam sive civilem sive ecclesiasticam penitus cognoscendam probe norunt omnes scientiae historicae cultores quanti momenti sit historia ipsa pontificia, prout et Summi Pontificatus institutionem, et singolorum Pontificum res gestas spectat» (AHP 1, 1963, p. 7).

La rivista Archivum Historiae Pontificiae nasce nel 1963, secondo un progetto del gesuita Pedro de Leturia, primo decano della Facoltà di Storia Ecclesiastica della Pontificia Università Gregoriana, per occuparsi esclusivamente e in modo specifico della storia del Papato e dei Pontefici, ritenute di grande importanza per la conoscenza della storia generale.

La rivista, edita oggi dalla Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa, erede della Facoltà di Storia Ecclesiastica, apre il suo orizzonte agli studi sui Beni Culturali della Chiesa come contributo alla storia del Papato. Ha una periodicità annuale ed è aperta ai contributi scientifici dei professori, dei ricercatori e degli studiosi della Facoltà e delle altre istituzioni accademiche internazionali. Fin dal primo numero, ha assunto una struttura ben precisa che ha sempre mantenuto, articolandosi nelle seguenti sezioni:

Articuli: studi su questioni specifiche di storia pontificia o edizioni critiche di documenti inediti.

Notae: descrizioni e commenti approfonditi sulle più recenti ricerche nell'ambito pontificio.

Recensiones: descrizioni e commenti di pubblicazioni riguardanti la storia pontificia.

Bibliographia: elenco bibliografico di monografie, saggi, studi, edizioni di testi e articoli editi nell'anno, pertinenti alla storia del Papato e dei Pontefici, raccolti e ordinati secondo le epoche, i pontificati e le tematiche.

Opera ad redactionem missa: pubblicazioni pervenute alla Redazione di Archivum Historiae Pontificiae, inviate dalle Case editrici.

Bacheca della Rivista Archivum Historiae Pontificiae
Non ci sono avvisi sulla