TwitterFacebookYouTubeIssuuNewsletter
Download
Programma del Convegno 

 

Cliccare sul logo per visitare il sito della Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa

Cliccare sul logo per visitare il sito dei Ministri degli Infermi

Ordine dei Ministri degli Infermi

Cliccare sul logo per visitare il sito dell'Associazione Italiana dei Professori di Storia della Chiesa

Associazione Italiana dei Professori di Storia della Chiesa

Cliccare sul logo per visitare il sito dell'Associazione Archivisti Ecclesiastici

Associazione Archivisti Ecclesiastici

Convegno di studio - 29-30 novembre 2010

Storie e Memorie

illusioni d'immortalità?

Padova, Archivio Parrocchiale di S. Nicolò, Registro dei Battesimi, anno 1820

P. Stefano Defraia, O. de M.

Fonti storiche in epoca medievale: memorie, ombre e tracce

Nato a Cagliari nel 1967, è Dottore in Filosofia (1995) e Storia della Chiesa (2001) e si occupa, prevalentemente, di tradizioni grecolatine con edizioni critiche di G. Farinier, Quaestiones de ente; Petrus Iohannis Olivi, Quodlibeta, Opera Polemica; Iohannis Michaelis, In III Sententiarum; Richardus Mediavilla, XLV Quaestiones disputatae, di area francescana (sec. XIII-XIV).

Arriva a collaborare con i Frati Editori di Quaracchi dopo essere stato allievo, nelle rispettive istituzioni e corsi di laurea, di P. T. Stella, L. J. Bataillon, C. Cenci, S. Gieben, G. Gualdo.

Da alcuni anni è Direttore dell'Institutum Historicum Ordinis de Mercede e coordina la rivista scientifica Analecta Mercedaria, con interessi aperti al Siglo de Oro spagnolo.

Attualmente il suo impegnato fondamentale riguarda la Redemptionum Ordinis de Mercede Opera Omnia, dopo aver viaggiato oltre dieci anni per raccogliere le fonti medievali e moderne disseminate in archivi e biblioteche europee e latino americane. Dopo aver insegnato presso l'Università Cattolica e Civile in Cile, nelle rispettive facoltà di filosofia, e presso la Pontificia Università dell'Antonianum, storia del Francescanesimo (sec. XIII-XVI) e tematiche sulla santità nel medioevo, dal 2005 è docente incaricato presso la Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa della Pontificia Università Gregoriana.

Per consultare l'abstract  Per consultare l'abstract