CORONAVIRUS, MONITORAGGIO E PREVENZIONE

La Pontificia Università Gregoriana, per la sua natura internazionale, sta prestando estrema attenzione ai recenti avvenimenti riguardanti il Nuovo Coronavirus 2019 (2019-nCoV), che ha avuto origine in Cina - specificamente nella città di Wuhan, Provincia dello Hubei.

 

Rassicurando sul fatto che non sono stati identificati casi connessi al Coronavirus 2019 all’interno della nostra comunità universitaria, raccomandiamo tuttavia di seguire le misure precauzionali emanate dal Ministero della Salute Italiano, chiedendo a tutti coloro (studenti, docenti, personale non docente e collaboratori) che sono recentemente tornati da un viaggio in Cina o che si trovano attualmente lì e stanno pianificando il loro ritorno in Italia, di prestare speciale attenzione alle loro condizioni di salute adottando le seguenti linee guida che valgono, comunque, in generale anche per tutte le altre persone:

 

1) Qualora aveste viaggiato in una delle zone colpite e siate tornati da meno di 14 giorni, si raccomanda di non frequentare luoghi affollati o, meglio, rimanere all’interno delle proprie abitazioni, almeno per un periodo di tempo di due settimane.

 

2) Nel caso di insorgenza di sintomi quali febbre, tosse, difficoltà respiratorie, ossia sintomi comuni dell’influenza, si prega di contattare al più presto il proprio medico curante o il numero istituito dal Ministero della Salute (1500) per ricevere informazioni adeguate. Il call center risponde in italiano, cinese e inglese.

 

3) Si raccomanda di curare l'igiene delle mani (lavarle spesso con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche) e delle vie respiratorie (starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l'uso e lavare le mani); tenere pratiche alimentari sicure (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate) ed evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie come tosse e starnuti.

 

Invitiamo, inoltre, coloro che intendono recarsi a breve in Cina a seguire i consigli del Ministero della Salute e, nel caso di studenti della nostra Università iscritti a programmi di studio e lavoro all’estero, di mettersi in contatto con il referente del programma per ricevere informazioni sulle misure precauzionali.

 

L’Amministrazione della Pontificia Università Gregoriana continuerà a monitorare costantemente la situazione, insieme alle autorità competenti, e fornirà alla comunità universitaria eventuali aggiornamenti. Inoltre, saranno intensificate le operazioni di igienizzazione e sanificazione degli ambienti con maggiore affollamento.

 

 

Il Vice Rettore Amministrativo

Pontificia Università Gregoriana

Condividi:

Tags: