Didattica in presenza: impegno e auspicio

Didattica in presenza: impegno e auspicio

La Pontificia Università Gregoriana, condividendo le indicazioni della Santa Sede e del Governo italiano, e corrispondendo al desiderio condiviso della comunità universitaria, si impegna affinché l’insegnamento si svolga «anzitutto e preferenzialmente» in presenza.

• Didattica in presenza. In vista del nuovo anno accademico la capienza delle aule è stata ricalcolata e il numero di posti disponibili è superiore rispetto a quello dell’anno precedente, in ottemperanza alle norme emanate dal Governo Italiano. In questo modo, l’Università auspica che tutti gli studenti possano frequentare in presenza fin dal primo giorno di lezione. Eventuali eccezioni saranno comunicate quanto prima agli iscritti ai corsi interessati. Anche per gli esami di fine semestre è al momento previsto lo svolgimento in presenza.

• Didattica in modalità mista. Ci si potrà ancora avvalere della didattica in modalità mista in situazioni che la giustifichino. Potrà essere usata, ad esempio, qualora si renda necessaria l’alternanza settimanale degli studenti per motivi di capienza delle aule; o per consentire la frequenza a chi sia contagiato o in quarantena; oppure per coloro che non possono ancora arrivare in Italia per difficoltà di ottenere il visto di ingresso.

• Lezioni registrate. Le eventuali registrazioni delle lezioni saranno effettuate a discrezione dei singoli docenti e rimarranno disponibili sulla piattaforma Moodle per due settimane.

Restano valide le condizioni già comunicate per quanto riguarda l’accesso all’Università e il rispetto dei protocolli sanitari all’interno delle sue strutture.

Condividi:

Tags:

  • Sezioni: PUG