Premi Bellarmino e Vedovato 2021

Premi Bellarmino e Vedovato 2021

Le giurie del Premio Bellarmino e del Premio Vedovato si sono riunite per l’assegnazione dei due riconoscimenti che la Pontificia Università Gregoriana aggiudica annualmente alle migliori dissertazioni dottorali difese nel corso del precedente anno civile. I due premi sono stati istituiti per stimolare la ricerca scientifica nella Facoltà di Teologia e in una delle discipline delle altre Facoltà o degli altri Istituti, nonché nel campo dell'etica nelle relazioni internazionali.

Il Premio Bellarmino 2021 per la miglior dissertazione dottorale difesa nella Facoltà di Teologia è stato assegnato al Rev. Maxime Deurbergue per la dissertazione dottorale La Chair comme voix. Une théologie des images à la lumière de la polarité entre image et histoire dans la décision dogmatique de Nicée II, moderata dal Prof. Etienne Vetö, ICN.

Il Premio Bellarmino 2021 per la miglior dissertazione dottorale difesa in una delle altre Facoltà o Istituti è stato assegnato a Massimiliano Pollini (Facoltà di Filosofia) per la dissertazione dottorale Lineamenti della filosofia delle persone di Robert Spaemann. Una fisionomia della realtà della persona come essere-per-sé-una ed essere-per-altri, moderata dal Prof. Jakub Gorczyca, S.J.

Il Premio Vedovato 2021 è stato assegnato ex aequo al Rev. Alessandro Picchiarelli (Facoltà di Teologia) per la dissertazione dottorale Tra profilazione e discernimento: la teologia morale nel tempo dell'algoritmo, moderata dal Prof. Paolo Benanti, TOR; e a Danilo Turco (Facoltà di Scienze Sociali) per la dissertazione dottorale The Dublin Regulation. A legal, sociological and ethical analysis, moderata dal Prof. René Micallef, S.J.

I premi saranno conferiti nel corso della cerimonia di conclusione dell'Anno Accademico che si svolgerà in Aula Magna lunedì 24 maggio e sarà trasmessa in diretta streaming all'indirizzo bit.ly/conclusione2021

 

 

 

Condividi:

Tags: