L'inquietudine della storia

A cinquant'anni da La Possession de Loudun di Michel de Certeau

In un elzeviro a firma di Emmanuel Le Roy Ladurie (Le Monde, 12/11/1971) intitolato Le diable archiviste si presentava il libro di Michel de Certeau La possession de Loudun. Per l'autore della recensione si tratta del "libro più diabolico dell'anno" nel quale lo storico francese "irrita" tutti e lui stesso resta "indecifrabile". Questa incomprensione non tramontata, dopo cinquant'anni, ci muove a tornare su questa pietra miliare della scrittura della storia.

Data Evento 13-feb-2020
Orario: dalle ore 14:30 alle ore 19:30
Organizzatore: Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa
Categoria Evento: Seminario
Aula: C012
Sede:

Pontificia Università Gregoriana
Piazza della Pilotta, 4
I-00187 Roma

  • Condividi:

Registrazione obbligatoria entro il 31/01

Per informazioni:
email: storiaebeni@unigre.it
Tel. 06 6701 5107

Saluti
R.P. Marek INGLOT S.J.
Decano della Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa,
Pontificia Università Gregoriana


Spiegare l’inspiegabile. Saperi in causa
Fernanda ALFIERI
Fondazione Bruno Kessler


Il diavolo come rassicurante esternalizzazione: una prospettiva sociologica
Alberto CEVOLINI
Università degli studi di Modena e Reggio Emilia


La Possession de Loudun (1970): ultimo libro del primo de Certeau o primo libro del secondo de Certeau? La barriera mobile del ‘68
Pierre-Antoine FABRE
École des Hautes Études en Sciences Sociales


“Veridico, veritiero, verità”: paradossi diabolici
Roberta GROSSI
Archivio Società delle missioni africane


Il discorso della possessione di Loudun: fenomenologia del corpo “alterato”
Rossana LISTA
Traduttrice e curatrice dell’edizione italiana


Modera
R.P. Martín M. MORALES S.J.
Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa,
Pontificia Università Gregoriana

L'inquietudine della storia - Registrazione all'evento