Il Centro Studi Interreligiosi della Gregoriana ha come suo obiettivo programmatico lo studio del pluralismo religioso in vista di una formazione che sia adeguata ad affrontare le sfide del dialogo interreligioso. I corsi del Centro approfondiscono la storia, il pensiero filosofico-religioso e la spiritualità delle religioni mondiali grazie al suo doppio indirizzo: “Cristianesimo e Islam” e “Cristianesimo e Religioni e culture dell’Asia”. Gli studenti possono scegliere di specializzarsi in uno dei due indirizzi. Attraverso lo studio comparativo delle religioni, vengono così fornite quelle competenze storiche, filosofiche e teologiche che sono oggi necessarie per analizzare e dibattere le complesse questioni legate alla globalizzazione e alla convivenza culturale e religiosa.

Il Centro ha vari punti di forza che lo rendono unico nel panorama accademico internazionale. In primo luogo questo dipartimento dell’Università Gregoriana è il primo nel suo genere ed ha alle spalle una storia di studio e ricerca nel campo del dialogo e delle religioni che risale al 1980 con il Centro di Ricerca “Culture e Religioni”, come documenta anche la sua collana editoriale Interreligious and Intercultural Investigations. Un’altra condizione di privilegio è che gli studenti possono completare il loro piano di studio inserendo dei corsi dall’ampissima e trasversale offerta formativa delle varie facoltà o istituiti della Pontificia Università Gregoriana.

Un aspetto didattico caratterizzante il Centro è quello di abbinare alle lezioni frontali le sessioni di formazione e i forum consultabili sul canale YouTube (collegamento link conferenze passate). Sono punti di forza del Centro anche il protocollo d’intesa con Pontificio Istituto di Studi Arabi e d'Islamistica (PISAI) di Roma che consente di frequentare vari corsi specialistici, e quello con l’Institut d'études islamo-chrétiennes dell’Université Saint-Joseph di Beirut (Libano). Gli studenti che dopo aver ottenuto il Diploma del Centro seguissero un secondo anno a Beirut, possono ottenere un Master en relations islamo-chrétiennes.

La proposta formativa del Centro è destinata a tutti coloro che intendono approfondire le religioni in modo scientifico e con un’ottica teologica finalizzata al confronto e al dialogo. Essa si rivolge pertanto a coloro che operano nel campo del dialogo interreligioso all’interno delle diocesi, a coloro che intendono impegnarsi nella mediazione interculturale ed interreligiosa e in generale a tutti quei professionisti che, nel campo della scuola, del giornalismo e della vita pubblica, sentano l’esigenza di una migliore formazione in questo campo.

Gli studenti del Centro - laici, sacerdoti, religiosi - possono conseguire il Diploma in Studi Interreligiosi (2 semestri, 60 ECTS) seguendo un piano di studio che è concordato con il Direttore e la sua equipe. Il Diploma è riconosciuto e spendile per l’ottenimento di un eventuale baccalaureato (titolo che consente l’insegnamento della religione cattolica), licenza o dottorato nella Facoltà di Missiologia dell’Università Gregoriana.