TwitterFacebookYouTubeIssuuNewsletter

Programma
degli Studi

In evidenza

Dichiarazione d'intenti

Regolamento
del Centro

La Gregoriana
Notizie storiche
Indicazioni pratiche

Tasse Accademiche

Siti Web utili

Centro “Cardinal Bea” per gli Studi Giudaici

Direttore P. Philipp G. Renczes, SJ

Programma degli Studi 2016-2017

Anno Accademico 2016-2017

Nuovo Programma degli Studi Per consultare il Programma degli Studi

Il Centro

Cardinale Kurt Koch e Rav Abraham Skorka nell'Aula Magna della Gregoriana il 16 gennaio, 2014.
Quadriportico della Gregoriana, 16 gennaio, 2014. Da destra: Cardinale Kurt Koch, P. François-Xavier Dumortier, SJ, Rav Abraham Skorka e P. Philipp G. Renczes, SJ.
Gregoriana, 16 gennaio, 2013. Da sinistra: Rav Roberto Della Rocca, Rav Benedetto Carucci Viterbi e P. Philipp G. Renczes, SJ durante la conferenza "Il pensiero ebraico di fronte alla Shoah".
P. François-Xavier Dumortier, SJ con il Prof. Israel Yuval al termine della conferenza "Did Rabbinic Judaism Emerge Out of Christianity?" il 23 ottobre, 2013.
Il Sig. Hubert Brenninkmeijer-Werhahn e la moglie la Sig.ra Aldegonde Brenninkmeijer-Werhahn con la Dott.ssa Brouria Bitton-Ashkelony, Direttore del Centro per gli Studi del Cristianesimo dell'Università Ebraica di Gerusalemme durante la conferenza del Prof. Zakovitch. In seconda fila il Sig. Timothy Andrew Fischer ex-Ambasciatore d'Australia presso la S. Sede.
La Prof.ssa Anna Foa della Sapienza Università di Roma durante la sua conferenza Il mondo ebraico oggi: realtà, immagine, identità tenuta presso il Centro Cardinal Bea il 26 ottobre, 2011.
Da destra: P. François-Xavier Dumortier, SJ, Rettore della Pontificia Università Gregoriana - Lord Jonathan Sacks, Rabbino Capo delle Congregazioni Ebraiche Unite del Commonwealth - P. Philipp G. Renczes, SJ, Direttore del Centro Cardinal Bea

Il Centro Cardinal Bea dell'Università Gregoriana - che prende nome e ispirazione dalla lungimirante visione del gesuita Agostino Bea, principale architetto della stessa Dichiarazione - si dedica alla promozione della comprensione dell'Ebraismo e di un suo sapere teologico a partire da una prospettiva sia ebraica sia cristiana.

Bacheca del Centro "Cardinal Bea" per gli Studi Giudaici

Papa Francesco alla Sinagoga di Roma, domenica, 17 gennaio 2016:

“Infatti, la dimensione teologica del dialogo ebraico-cattolico merita di essere sempre più approfondita, e desidero incoraggiare tutti coloro che sono impegnati in questo dialogo a continuare in tal senso, con discernimento e perseveranza. Proprio da un punto di vista teologico, appare chiaramente l’inscindibile legame che unisce cristiani ed ebrei".

 

I VIDEO DELLE NOSTRE CONFERENZE

Per accedere ai video delle conferenze del Centro Card. Bea,Vi segnaliamo il canale YouTube e Vi invitiamo ad iscrivervi per essere aggiornati automaticamente (tramite mail) su tutti i nuovi video che vengono pubblicati.

*****

In memoria e celebrazione: 50 anni con Nostra Aetate

​"Nostra Aetate su Scala Globale"

6 aprile, 2016
Rav Yossy Goldman - Sig.ra Elina Kearns - Rev. Simon Donnelly

L'impatto della Nostra Aetate in Sud Africa

*****

17 marzo, 2016
Chief Rabbi Dr. Róbert Frölich – Dr. András Fejérdy

L'impatto della Nostra Aetate in Ungheria

Caratteristiche e finalità del Centro

 propone un programma di studi costituito da corsi e seminari sull'Ebraismo e sulle relazioni ebraico-cristiane allo scopo di formare una generazione di specialisti e di approfondire la conoscenza dell'Ebraismo per studenti provenienti da diverse Facoltà e Istituti dell'Università Gregoriana, ad esempio la Facoltà di Teologia e la Facoltà di Filosofia.

 contribuisce alla ricerca nell'ambito degli Studi Giudaici, con una specifica enfasi sullo sviluppo di una teologia cristiana non solo dell'Antico Testamento, ma dell'Ebraismo e del popolo ebraico, avvalendosi delle risorse della Pontificia Università Gregoriana e del Pontificio Istituto Biblico.
In particolare, grazie al Fondo Bibliotecario del SIDIC (Service International de Documentation Judéo-Chrétienne, fondato nel 1965 e donato dalle Suore di Sion all'Università Gregoriana nel 2002) la Biblioteca della Gregoriana dispone oggi di un patrimonio considerato tra i più importanti a livello mondiale nell'area delle relazioni ebraico-cristiane.

 è impegnato in scambi accademici internazionali di docenti e studenti con istituzioni di diversi paesi, in particolare con l'Università Ebraica di Gerusalemme e con altri prestigiosi istituti in Israele, negli Stati Uniti e in Europa.

 organizza conferenze e convegni, incontri con la Comunità Ebraica di Roma e in Italia, eventi internazionali per un pubblico più ampio al fine di aumentare la conoscenza dell'Ebraismo e delle relazioni ebraico-cristiane, di aiutare a superare pregiudizi e di costituire uno spazio di dialogo e interazione.

Diploma di 2 anni e Diploma di 1 anno

Gli iscritti al Centro come studenti ordinari possono ottenere il Diploma di 2 anni (120 ECTS) e il Diploma di 1 anno (60 ECTS).