Scheda Docente

Bibliografia Corso

Per consultare la lista dei libri in formato PDF

Il corso è senza dispense

Scheda del corso FS2423 | 2017-2018

IL "FENOMENO": HEIDEGGER E MARION

Appelli non disponibili

Appelli (0)

Il forum del corso non è disponibile

Forum (0)

Caratteristiche: 4.0 ECTS - Primo semestre

Docente: P. Paul Gilbert, SJ

Unità Accademica: Facoltà di Filosofia

Corso di Laurea: Filosofia: Licenza

Semestre        Giorno        Ora        Dalle        Alle        Aula        Piano        Palazzo       
Primo Giovedì 3 10.30 11.15 L102 1 Lucchesi
Primo Giovedì 4 11.30 12.15 L102 1 Lucchesi

Descrizione:

Il termine “fenomeno” indica un tema essenziale in fenomenologia. La storia di questo termine è stata molto ricca e travagliata. Dopo le tensioni provocate dall’opposizione platonica dell’intelligibile e del sensibile, dopo la distinzione kantiana tra il fenomeno e la parvenza, lo statuto filosofico del “fenomeno” rimane incerto. La fenomenologia husserliana ha affrontato il problema. Il seminario considererà principalmente due fenomenologi, Martin Heidegger (il § 7 di Essere e tempo) e Jean-Luc Marion (Riduzione e donazione, II, §§ 2-4 e Dato che, §§ 21-23). Obiettivi formativi: Considerare e apprezzare la storia della fenomenologia recente su un tema essenziale in filosofia generale. Metodologia: Dopo la presentazione del seminario dal docente, gli studenti avranno da presentare e commentare alcuni passi di Martin Heidegger e Jean-Luc Marion. Si chiederà all’inizio di ogni seduta (a partire della terza) un riassunto (3.000 battute) della seduta precedente. Lo studente consegnerà alla fine del seminario un elaborato di 30.000 battute.

Bibliografia:

M. HEIDEGGER, Essere e tempo, Milano: Longanesi, 61976; J.-L. MARION, Riduzione e donazione. Ricerche su Husserl, Heidegger e la fenomenologia, Venezia: Marcianum, 2010; J.-L. MARION, Dato che. Saggio per una fenomenologia della donazione, Torino: SEI, 2001; C. COSTA - E. FRANZINI - P. SPINICCI, La fenomenologia, Torino: Einaudi, 2002.