Scheda Docente
P. Linus Kujur, SJ

Scheda Docente
Tiziano Tosolini

Scheda Docente
Amal Hazeen

Bibliografia Corso

Per consultare la lista dei libri in formato PDF

Il corso è senza dispense

Scheda del corso IT1008 | 2017-2018

INTRODUZIONE ALL'ISLAM, INDUISMO, BUDDISMO

Appelli (1)

Il forum del corso non è disponibile

Forum (0)

Caratteristiche: 3.0 ECTS - Primo semestre

Docenti:

Kujur SJ, P. Linus

Tosolini, Tiziano

Hazeen, Amal

Unità Accademica: Centro Studi Interreligiosi della Gregoriana

Corso di Laurea: Centro Studi Interreligiosi.: Diploma

Semestre        Giorno        Ora        Dalle        Alle        Aula        Piano        Palazzo       
Primo Lunedì 3 10.30 11.15 T305 3 Traspontina
Primo Lunedì 4 11.30 12.15 T305 3 Traspontina

Descrizione:

Scopo: Questo corso a tre voci intende: a) offrire allo studente una visione generale obiettiva e una conoscenza di base dell’Islam; ib) introdurre le caratteristiche principali dell’induismo, in particolare il cammino spirituale in quattro fasi di vita, cioè quattro shramas (Brahmcharya, Grihastha, V nprastha e Sannyasa); c) introdurre alla comprensione di uno dei movimenti religiosi più diffusi e antichi del mondo attraverso lo studio dell’insegnamento del Buddha e delle interpretazioni storiche della sua dottrina. Contenuto: Islam: Breve esposizione storica, socio-politica e religiosa della penisola arabica del VII sec. d.C. – La Mecca pre-islamica – Il profeta Mohammad: nascita e infanzia, missione profetica, l’Egira a Medina, l’e- 30 FACOLTÀ DI MISSIOLOGIA ra di Medina – Gli sviluppi dopo la morte del Profeta: i califfi ben guidati, successivi califfati, le diverse confessioni islamiche – I dogmi dell’Islam – Il Corano – I pilastri – Le scuole islamiche. Induismo: L’Induismo dichiara di non avere né un Fondatore né un Profeta per la sua esistenza, ma afferma di vivere una legge eterna di vita, cioè San tana dharma, una religione eterna ed universale, a cui potrà partecipare ogni persona del mondo. In realtà, gli Indù preferiscono essere conosciuti per la loro ricerca dell’unione, Yoga, con la Fonte Suprema di vita e di libertà, Brahman, attraverso la conoscenza, Veda. In altre parole, San tana dharma, Brahmanismo e Vaidismo definiscono meglio la religione degli Indù. Buddhismo: La parte del corso dedicata al Buddhismo, una spiritualità universale che raccoglie e propone un’esperienza umana, prenderà in considerazione i seguenti elementi: il Buddha e il suo messaggio; le tre caratteristiche dell’esistenza (non sostanzialità, impermanenza, dolore); le quattro nobili verità; karma e rinascita; dharma e meditazione; le principali scuole buddhiste (Theravada, Mahayana e Vajrayana) Metodo: Le lezioni saranno principalmente frontali. Modalità di esame: un elaborato di cinque pagine per ciascun professore sotto la sua direzione, con un argomento scelto dallo studente

Bibliografia:

Islam: P. BRANCA, Introduzione all’Islam, San Paolo, Cinisello Balsamo (Mi) 2011; B. PIRONE, Sotto il velo dell’Islam. Famiglia, educazione, sessualità: una guida per comprendere, Edizioni Terra Santa, Milano 2014; D. WAINES, Introduzione all’Islam, Le Lettere, Firenze 1998. Induismo: M. DHAVAMONY, L’Induismo, Cittadella Editrice, Assisi 1991; M. DHAVAMONY, Clasical Hinduism, Università Gregoriana Edirice, Roma 1982; S. RADHAKRISHNAN, The Heart of Hindusthan, Rupa, New Delhi 2002; R.C. ZAEHNER, L’Induismo, Il Mulino, Bologna 1972. Buddhismo: G. FILORAMO, Buddhismo, Bari, Laterza 2007; THICH NHAT HANH, Il cuore dell’insegnamento del Buddha, Neri Pozza, Vicenza 2000; H. DUMOULIN, Buddhismo, Editrice Queriniana, Brescia 1981; E. CONZE, I libri buddhisti della sapienza. Il sutra del diamante. Il sutra del cuore, Ubaldini Editore, Roma 1976.