FP1037  IL GIUDIZIO ESTETICO

  • Accademic Unit
    Faculty of Philosphy
  • Course
    Baccalaureate in Philosophy

Che cosa si intende per “estetica” e qual è la sua origine nella riflessione filosofica (Baumgarten)? Quali sono le condizioni che fondano la possibilità di un giudizio estetico su bello e sublime (Kant)? In che senso è possibile parlare di educazione estetica dell’uomo (Schiller)? Che cosa si intende per “morte dell’arte” (Hegel)? Seguendo il ritmo di una indagine sugli statuti, sulle possibili aperture teoriche e sul divenire storico dell’estetica a cavallo tra Settecento e Ottocento, il corso intende approfondire l’analisi di testi classici della riflessione filosofica: dal “battesimo dell’estetica” nelle Riflessioni sulla poesia (1735) di Baumgarten, passando per la Critica della facoltà di giudizio (1790) di Kant, sino alle lettere su L’educazione estetica dell’uomo (1795) di Schiller e alle lezioni di Estetica di Hegel. Obiettivi formativi: Problematizzazione dello statuto filosofico dell’estetica; indagine critica sulle condizioni di possibilità del giudizio estetico; prospettive teoriche e sviluppi storici della riflessione estetica; confronto diretto con testi classici del pensiero filosofico estetico. Metodologia: Lezioni frontali; lettura, analisi, commento e interpretazione di passi scelti di opere di Baumgarten, Kant, Schiller, Hegel; esame orale.

Information

  • Semestre: 1° Semestre
  • ECTS: 3

Teachers

Pavel REBERNIK
Pavel REBERNIK

Lesson schedule/Room

Semester Day From To Room Floor Building Notes
1° Semestre Lunedì 15 15.45 C208 2 Centrale
1° Semestre Lunedì 16 16.45 C208 2 Centrale

Bibliography

  • A.G. BAUMGARTEN, Riflessioni sulla poesia, Palermo: Aesthetica Edizioni, 1999; I. KANT, Critica della facoltà di giudizio, Torino: Einaudi, 2011; F. SCHILLER, L’educazione estetica dell’uomo, Milano: Bompiani, 2007; G.W.F. HEGEL, Estetica, Milano: Bompiani, 2012. Altre indicazioni bibliografiche verranno fornite durante il corso.