AO2227  LA SPIRITUALITÀ NELLE RELIGIONI

  • Accademic Unit
    Istituto di Spiritualità
  • Course
    Licenza in Teologia Spirituale

Collocazione e obiettivi: Oggi per la prima volta vi sono sulla terra più
di tre miliardi di uomini e donne che non conoscono il Padre e Colui che
Egli ha mandato, il suo Figlio Gesù Cristo; essi, tuttavia, hanno sete ardente
di questo Dio che adorano nel segreto dei loro cuori, senza conoscerlo
esplicitamente. Noi percepiamo che un dialogo sincero e autentico con
altre tradizioni religiose su diversi livelli è un “segno dei tempi” e la
“chiamata di Dio”. Questo avviene proprio perché il Concilio Vaticano II
afferma che ogni religione autentica possiede “cose preziose, religiose e
umane”, “semi della parola” e “elementi di verità e di grazia”. In partico -
lare per l’induismo, buddismo e l’islam, la Dichiarazione sulle relazioni della
Chiesa con le religioni non-cristiane dà questa menzione speciale:
Così, nell’induismo gli uomini scrutano il mistero divino e lo esprimono
con l’inesauribile fecondità dei miti e con i penetranti tentativi della
filosofia; cercano la liberazione dalle angosce della nostra condizione. Nel
buddismo, secondo le sue varie scuole, viene riconosciuta la radicale in -
sufficienza di questo mondo mutevole e si insegna una via per la quale gli
uomini, con cuore devoto e confidente... La Chiesa cattolica nulla rigetta di
quanto è vero e santo in queste religioni (NA 2). “Se, nel corso dei secoli,
non pochi dissensi e inimicizie sono sorte tra cristiani e musulmani, il sacro
Concilio esorta tutti a dimenticare il passato e a esercitare sinceramente la
mutua comprensione, nonché a difendere e promuovere insieme per tutti
gli uomini la giustizia sociale, i valori morali, la pace e la libertà” (NA 3).
In linea con questi documenti, il nostro corso di spiritualità nelle religioni
è una ricerca sincera e di esperienza di ‘quei semi della parola’ e ‘quel
raggio di verità’ che si trova nelle religioni.
La XXXIV Congregazione Generale della Compagnia di Gesù nel
suo decreto sulla nostra missione e il dialogo interreligioso sottolinea l’importanza
del dialogo con le altre religioni come segue: “La Compagnia deve
favorire il quadruplice dialogo raccomandato dalla Chiesa: 1) Il dialogo
della vita; 2) il dialogo delle opere; 3) il dialogo dell’esperienza religiosa; 4) il
dialogo degli scambi teologici, dove gli specialisti cercano di approfondire la
loro comprensione della loro rispettiva eredità religiosa e di apprezzare i

Information

  • Semestre: 2° Semestre
  • ECTS: 3

Teachers

Pavulraj MICHAEL

Lesson schedule

Lessons schedule not available

Bibliography

  • M. ZAGO, La spiritualità buddhista, Roma 1986; M. ZAGO,
    Buddhismo e cristianesimo in dialogo: situazione - rapporti - convergenze,
    Roma 1985; S. RADHAKRISHNAN, East and West in Religion, London 1949;
    S. RADHAKRISHNAN, The concept of man: a study in comparative philosophy,
    ANNO ACCADEMICO 2019-2020 47
    London 1960; A. BAUSANI, Islam, Milano 1999; K.F. ALLAM, Islam, Roma
    1999; G. O’COLLINS (ed), In Many and Diverse Ways, New York 2003.

Calls

Date Hours Room Exam From Letter To Letter Note
Jun 26, 2020 MATTINA 9 - 12.30 C008 Verbal A Z
Jun 26, 2020 POMERIGGIO 16 - 18.40 C008 Verbal A Z