Il futuro delle università della Compagnia a Roma

Il futuro delle università della Compagnia a Roma

«Una maggiore collaborazione tra le istituzioni accademiche affidate dal Romano Pontefice alla Compagnia di Gesù corrisponde ai tempi moderni». Così scriveva Papa Francesco il 17 dicembre 2019 per confermare la sua approvazione al progetto di integrazione del Pontificio Istituto Biblico e del Pontificio Istituto Orientale con la Pontificia Università Gregoriana. Il processo è in corso da almeno due anni ed è sulla strada giusta. Secondo il progetto, i due istituti specializzati diventeranno unità accademiche dell’Università Gregoriana. La Segreteria di Stato, sotto l’egida del Cardinale Pietro Parolin, ha intrapreso le necessarie iniziative con le autorità italiane affinché, nell’ambito dell’unificazione delle tre entità attuali, il loro nuovo status riceva lo stesso trattamento giuridico che esse avevano separatamente. Questo processo è stato completato rapidamente e si è concluso il 4 settembre 2020. L’obiettivo è ovviamente una sinergia che permetta un miglior servizio alla Chiesa universale. In una pubblicazione giustamente intitolata Integrazione, il Delegato del Padre Generale per le Case Romane, il p. Johan Verschueren, e il direttore del progetto, Pedro Ramirez, spiegano i loro ruoli e i loro obiettivi.

Per conoscere maggiori dettagli, leggi questo articolo.

 

Condividi:

Tags: