Riconoscimento titoli accademici

Riconoscimento agli effetti civili in Italia dei titoli accademici rilasciati dalla Pontificia Università Gregoriana

La Pontificia Università Gregoriana figura nell’elenco delle Facoltà e delle Università Ecclesiastiche autorizzate dalla Santa Sede, conformemente a quanto stabilito all’art. 40 del Concordato Lateranense firmato tra la Santa Sede e la Repubblica Italiana.

In base alla legislazione vigente in Italia (art. 10 co. 2 della Legge 25 marzo 1985, n. 121, pubblicata nel Supplemento ordinario alla G.U. n. 85 del 10 aprile 1985, Decreto del Presidente della Repubblica 2 febbraio 1994 n. 175, pubblicato nella G.U. n. 62 del 16 marzo 1994 e Decreto del Presidente della Repubblica 27 maggio 2019 n. 63, pubblicato nella G.U. n. 160 del 10 luglio 2019), a seguito dell’Accordo di revisione del Concordato, i titoli accademici di Baccalaureato e di Licenza oltre alla Teologia e alla Sacra Scrittura, anche il Diritto Canonico, la Liturgia, la Spiritualità, la Missiologia e le Scienze Religiose sono riconosciuti dallo Stato Italiano. Lo studente deve presentare domanda, unitamente alla documentazione richiesta, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), Ufficio IX, il quale, dopo conforme parere del Consiglio Universitario Nazionale, procederà al riconoscimento

Di conseguenza per le discipline sopra indicate è necessario chiedere presso la Segreteria Generale:

  • per il Baccalaureato, da riconoscere come Laurea, il certificato con evidenza di almeno 180 crediti formativi (ECTS);
  • per la Licenza, da riconoscere come Laurea magistrale, il certificato con evidenza di almeno 120 crediti formativi (ECTS);

Perché i titoli accademici siano riconosciuti o presi in considerazione da Autorità accademiche delle Facoltà civili e da Enti civili è necessario

 

– per l’Italia:

recarsi presso la Congregazione per l’Educazione Cattolica, P.zza Pio XII n. 3, tel. 06 6988.4167; telefax 06 6988.4172, portando:

  • l’originale del Diploma e una fotocopia;
  • il certificato di tutti gli esami sostenuti con evidenza dei crediti formativi (ECTS);
  • la richiesta del Superiore o del Vescovo della Diocesi competente (solo per i religiosi e i sacerdoti).

Recarsi presso la Segreteria di Stato della Santa Sede (Palazzo Apostolico Vaticano), tel. 06 6988.3438/4438; telefax 06 6988.5088, con il Diploma e il certificato degli esami originali per ottenere l’autentica delle firme.

Solo per il riconoscimento di titoli di studio rilasciati in Italia, recarsi presso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede (Viale delle Belle Arti, 2 - Roma, tel. 06 3264881), previo appuntamento online sull’applicativo PrenotaOnline https://prenotaonline.esteri.it/Login.aspx?cidsede=100134&returnUrl=//. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito internet dell’Ambasciata: www.ambsantasedevaticano.esteri.it. La prenotazione del servizio, per la fascia oraria 10-13 dal lunedì al venerdì, dovrà essere fatta a nome del possessore del titolo di studio. Contemporaneamente alla legalizzazione del titolo di studio, qualora richiesto da altre pubbliche amministrazioni italiane, potrà essere rilasciata anche la relativa dichiarazione di valore. Entrambi i servizi sono a pagamento secondo le tariffe consolari in vigore (per l’anno 2019, legalizzazione Euro 24 e dichiarazione di valore Euro 41). Si prega di presentarsi allo sportello consolare muniti di contanti.

Il giorno dell’appuntamento l’interessato dovrà presentarsi alla Cancelleria Consolare con un documento di riconoscimento, munito del titolo di studio in originale vidimato dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica e legalizzato dalla Segreteria di Stato vaticana. L’Ambasciata legalizza infatti la firma e il timbro della Segreteria di Stato. In aggiunta, in caso di richiesta di Dichiarazione di valore, bisognerà presentare, oltre al titolo in originale, anche l’elenco dettagliato degli esami sostenuti (diploma supplement). Qualora si intenda delegare una terza persona, l’appuntamento dovrà essere sempre preso a nome del possessore del titolo di studio. Il delegato avrà cura di presentare la delega in originale in carta libera e una fotocopia del documento del delegante e proprio in originale. Sono disponibili 10 appuntamenti individuali al giorno. Nel caso in cui il delegato rappresenti più persone, dovrà prendere un appuntamento per ciascuno delegante. Il servizio è erogato in base all’ordine di arrivo in Ambasciata. Si raccomanda comunque di presentarsi entro le ore 12.30. Il servizio è erogato in massimo due ore, a seconda dell’affluenza degli utenti.

Consegnare i documenti con una domanda in carta semplice, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), Ufficio Equipollenze in Via Michele Carcani, 61, Roma, tel. 06 9772.6090.

per gli Stati Esteri:

Richiedere la vidimazione alle Autorità Ecclesiastiche competenti (Congregazione per l’Educazione Cattolica, P.za Pio XII, n. 3, tel. 06 6988.4167; telefax 06 6988.4172; Segreteria di Stato della Santa Sede, Palazzo Apostolico Vaticano, tel. 06 6988.3438/4438, telefax 06 6988.5088; Ambasciata del proprio Paese presso la Santa Sede oppure presso la Nunziatura Apostolica del Paese stesso).