In ricordo - P. Hans Grotz S.J.

In ricordo - P. Hans Grotz S.J.

Lo scorso 17 aprile il P. Hans Grotz S.J. è stato chiamato alla Casa del Padre. Il Padre Grotz era nato il 13 marzo 1923 a Schwabegg (ora Schwabmünchen) in Baviera, Germania. Era entrato nella Compagnia di Gesù il 15 gennaio 1946, ed era stato ordinato sacerdote il 31 luglio del 1956.

Dopo la Licenza in Filosofia presso il Berchmanskolleg a Pullach, nel 1952, ha conseguito la Licenza in Teologia a Innsbruck, presso la Leopold-Franzens-Universität di Innsbruck, nel 1957, e poi in Storia Ecclesiastica presso la Pontificia Università Gregoriana nel 1960.

Nel 1964 ha conseguito il Dottorato in Storia Ecclesiastica presso la Gregoriana con una dissertazione dal titolo Die Hauptkirchen des Ostens. Von den Anfängen bis zum Konzil von Nikaia. Ha esercitato l’attività di Prefetto degli Studi all’Università di Innsbruck, dal 1961 al 1967, anno in cui ha ottenuto l’abilitazione all’insegnamento in Storia Ecclesiastica e Patrologia, che ha esercitato nella stessa Università di Innsbruck dal 1967 al 1973.

Dal 1973 al 1975 è stato Vice Direttore del Missionsärztliches Institut di Würzburg. Trasferitosi a Roma, nel 1975 ha iniziato a insegnare presso la Facoltà di Storia Ecclesiastica della Gregoriana, dove è diventato Professore Straordinario nel 1976 e Professore Ordinario nel 1982. Dal 1981 al 1994 è stato consultore della rivista Archivum Historiae Pontificia. Dopo il suo ritiro dall’insegnamento, si è trasferito a Ravensburg nel 1994. Dal 1996 è stato cappellano a Monaco di Baviera fino a quando, per motivi di salute, nel 2013 si è trasferito a Unterhaching, dove si è spento all’età di 97 anni.

Tra i vari lavori del P. Grotz, incentrati soprattutto sulla storiografia medievale, sul primato Petrino e sulla controversia iconoclasta dell’VIII secolo, si ricordano: Erbe wider Willen. Hadrian II. (867-872) und seine Zeit, (Böhlaus, Wien, 1970) e La storiografia medievale. Introduzione e sguardo panoramico (Ed. Pontificia Università Gregoriana, Roma, 1993).

Condividi:

Tags: