Il Centro Cardinal Bea dell'Università Gregoriana - che prende nome e ispirazione dalla lungimirante visione del gesuita Agostino Bea, principale architetto della Dichiarazione Nostra Aetate - si dedica alla promozione della comprensione dell'Ebraismo e di un suo sapere teologico a partire da una prospettiva sia ebraica sia cristiana. Ciò avviene attraverso attività d’insegnamento, ricerca e scambi accademici tra cristiani ed ebrei, con lo scopo di approfondire relazioni di mutuo arricchimento.

Caratteristiche e finalità

offre una solida preparazione sull’Ebraismo e sulle relazioni ebraico-cristiane a coloro che desiderino conseguire il Diploma Biennale o il Diploma Annuale del Centro;

propone corsi sull’Ebraismo e sulle relazioni ebraico-cristiane di carattere introduttivo e interdisciplinare per studenti iscritti alle varie Facoltà, Istituti e Centri della Pontificia Università Gregoriana e per studenti ospiti;

contribuisce alla ricerca nell’ambito degli Studi Giudaici e allo sviluppo di una Teologia Cristiana delle relazioni ebraico-cristiane, promuovendo progetti di ricerca e favorendo la pubblicazione ditesti. A tal fine, si avvale delle risorse della Pontificia Università Gregoriana (PUG) e del Pontificio Istituto Biblico, in particolare del Fondo Bibliotecario SIDIC (Service International de Documentation Judéo-Chrétienne, fondato nel 1965 e donato nel 2002 dalle Suore di Sion alla PUG) grazie al quale la Biblioteca della PUG dispone oggi di un patrimonio considerato tra i più importanti nell’area delle relazioni ebraico-cristiane;

è impegnato in scambi accademici internazionali di docenti e studenti con istituzioni di diversi paesi, in particolare con l’Università Ebraica di Gerusalemme e con altri prestigiosi istituti in Israele, in Europa, negli Stati Uniti, in Cina e in America del Sud;

organizza conferenze e convegni nazionali ed internazionali e incontri con la Comunità Ebraica di Roma al fine di aiutare a superare pregiudizi, aumentare la conoscenza reciproca e realizzare uno spazio di dialogo e interazione.